• Le tue strategie di marketing necessitano di rinnovamento?

    Per i retailers, l’avvicinarsi dell’estate è sinonimo di opportunità per incrementare il traffico: dallo shopping pre-vacanze, alle famiglie in cerca di attività ricreative con cui trascorrere le lunghe ferie, fino al boom di turisti e alla consueta corsa agli acquisti dell’ultimo minuto in vista dell’inizio delle scuole. I retailers sanno bene che queste sono tutte occasioni da non lasciarsi sfuggire per incrementare il proprio fatturato mediante attività di marketing mirate.

    Il retail tradizionale, inoltre, può cogliere la palla al balzo sfruttando al meglio la tecnologia al fine di misurare in maniera più efficace l’impatto delle campagne di marketing avviate. Di conseguenza, per trarre il massimo dalle spese estive, è giunto il momento rinnovare le strategie di marketing, in modo tale da monitorare e incrementare il ROI degli punti vendita tradizionali.

    Di seguito sono riportati alcuni spunti che gli esperti di marketing dovrebbero ….

    Per saperne di più
  • 4 modi per comprendere meglio i tuoi clienti in-store

    ….

    Per saperne di più
  • Fidelizzazione del cliente: il punto vendita è in grado di tenere il passo con l’offerta online?

    Nel panorama retail omnicanale, luogo d’incontro dei canali tradizionali e digitali, il consumatore ha solo l’imbarazzo della scelta in quanto a dove, come e con chi fare acquisti. Per di più le aspettative riposte in entrambe le tipologie continuano ad aumentare.

    Di conseguenza, garantirsi la fedeltà dei consumatori è diventata una sfida decisamente più impegnativa per i retailers. La concorrenza nel mercato è forte, e anche una singola esperienza negativa potrebbe indirizzare gli acquirenti abituali in direzione dei concorrenti.

    Per riuscire a coltivare la clientela in questo ambiente altamente competitivo, è nata una tipologia di marketing volta alla fidelizzazione del consumatore. Difatti, le ricerche di mercato, e in particolare le indagini di ABI Research, prevedono che le spese per il Loyalty Management, ossia il complesso di attività rivolte a rafforzare la fedeltà dei clienti, supereranno i 4,5 miliardi di dollari entro il 2021.

    Tuttavia, ….

    Per saperne di più
  • Consumatori in-store e online: due diverse categorie da comprendere allo stesso modo!

    Nel mondo dello shopping online è relativamente semplice monitorare e analizzare il comportamento dei consumatori in quanto ogni azione viene registrata digitalmente. Con un paio di clic i retailers possono sapere chi ha fatto acquisti e dove, conoscere il tempo di permanenza sul punto vendita, gli acquisti effettivi e se è stato utilizzato un codice sconto o sono stati assegnati punti fedeltà.

    All’interno del punto vendita tradizionale, invece, lo stesso consumatore darà un’occhiata ai prodotti ed effettuerà acquisti in un relativo anonimato. Difatti, spesso il personale del punto vendita non conosce affatto la propria clientela, il che rende complicato personalizzare l’esperienza di acquisto.

    Al fine di ottimizzare al massimo la customer experience, è dunque necessario che i retailers raccolgano rapidamente le stesse preziose informazioni sia online che offline. I tempi in cui si tirava a indovinare quali potessero essere i modelli di ….

    Per saperne di più
  • Retailers e IoT: quali strategie per implementare al meglio le tecnologie connesse nel punto vendita tradizionale?

    Dal momento che i consumatori amanti della tecnologia reclamano una connettività sempre più presente nelle loro vite, il concetto di Internet of Things (IoT) sta pian piano facendosi strada tra i retailers propensi all’innovazione. Gli acquirenti desiderano accedere facilmente a servizi, informazioni e prodotti personalizzati, tutti i giorni e a tutte le ore.

    Di conseguenza Juniper Research prevede che entro il 2020 i retailers investiranno 2,5 miliardi di dollari nell’IoT. In realtà, molti di loro fanno già leva sulle soluzioni di business intelligence per comprendere meglio il comportamento dei consumatori e ottimizzare la customer experience. Ad esempio, è possibile analizzare i dati sul traffico retail per ridurre i tempi di pagamento alla cassa, migliorare il layout del punto vendita e il rapporto tra consumatori e dipendenti.

    Man mano che un numero sempre maggiore di tecnologie connesse raggiunge il mercato, nuove opportunità si ….

    Per saperne di più
  • Dati globali sul traffico: videointervista esclusiva a Steve Richardson di ShopperTrak

    Nel Retail la concorrenza è spietata, di conseguenza è fondamentale che retailers e centri commerciali comprendano le esigenze dei propri clienti al fine di prendere decisioni più accurate e più redditizie.

    Unendo l’esperienza di ShopperTrak e FootFall in un unico brand fornitore di dati globali sul traffico, Tyco Retail Solutions ha ulteriormente arricchito il proprio database di informazioni sul consumatore che ShopperTrak è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti.

    Per comprendere appieno l’importanza di aver integrato le nostre competenze e capacità in un unico brand targato ShopperTrak, abbiamo parlato con Steve Richardson, Responsabile clienti regionali e internazionali ….

    Per saperne di più