• Le olimpiadi di Rio: un’opportunità per il retail globale

    Durante le Olimpiadi di Rio, brand e retailers di tutto il mondo si porranno come obiettivo la massimizzazione delle vendite, organizzando promozioni e iniziative di marketing dedicate all’evento. Considerato che la cerimonia d’apertura ha attirato, nel 2008 e nel 2012, un pubblico pari rispettivamente al 70% e al 72% della popolazione globale, possiamo affermare che i giochi suscitino un significativo interesse nei consumatori di tutto il mondo.

    Non soltanto gli atleti più popolari si vedono immediatamente proporre accordi di sponsorship, ma la maggior parte dei team nazionali ha sottoscritto partnership nel settore retail e dell’ospitalità. In più, i consumatori si fanno rapidamente coinvolgere dallo spirito dei giochi, incrementando così la spesa in settori come tecnologia, attrezzature sportive, generi alimentari e bevande.

    Come possono dunque fare retailers e centri commerciali per sfruttare l’entusiasmo suscitato dai Giochi Olimpici ….

    Per saperne di più
  • Euro 2016: meglio in campo che in panchina

    Come in tutti i grandi eventi sportivi, anche nel Campionato Europeo di Calcio UEFA 2016 ci saranno vincitori e sconfitti, ma non sono sul campo da gioco, anche in campo retail. Prima del fischio di inizio previsto per il prossimo mese, abbiamo analizzato i dati relativi all’edizione precedente per scoprire quale impatto avranno gli Europei sull’affluenza retail questa estate.

    Ancora una volta, retailers e centri commerciali confidano nella frenetica attesa che precede l’inizio delle partite, cioè quando i tifosi corrono ad acquistare il merchandising della loro squadra del cuore, oltre a cibo e bevande. Dato che quest’anno, per la prima volta dal 1958, le isole britanniche saranno presenti con ben quattro squadre, gli analisti stimano che i tifosi spenderanno circa 3 miliardi di sterline nei pub, nei supermercati e nei negozi di sport.

    Per Puma, sponsor principale della manifestazione, è stata stimata una crescita complessiva dei ….

    Per saperne di più
  • ShopperTrak e FootFall annunciano il primo indice sul traffico retail globale

    CHICAGO, Illinois–(Marketwired – May 11, 2016) – ShopperTrak e FootFall, principali fornitori di informazioni sui comportamenti della clientela e di analisi geolocalizzate, hanno annunciato oggi un rivoluzionario indice sul traffico globale. Entrambe le aziende appartengono al gruppo Tyco Retail Solutions.

    Novità assoluta nel settore, l’indice sul traffico globale nasce dall’unione di due capaci e affermati provider di soluzioni, allo scopo di offrire a retailer e centri commerciali la capacità di raffrontare le performance e comprendere le tendenze di numerosi importanti mercati. L’indice garantisce inoltre accesso a tendenze di affluenza geolocalizzate, utili per guidare le decisioni di natura immobiliare.

    “In qualità di consulenti fidati nel campo ….

    Per saperne di più
  • Retail 2016: 5 buoni propositi

    Il 2015 è stato, tutto sommato, un anno piuttosto positivo per svariati brand del settore retail. Certo, c’è stato qualche problema, ma la fiducia dei consumatori è tornata a crescere e, con essa, anche l’affluenza.

    Il margine di miglioramento resta ampio e l’approssimarsi del nuovo anno rappresenta il momento ideale per stabilire quali obiettivi di crescita avranno la priorità sul lungo periodo.

    Sebbene i traguardi da raggiungere nel corso del prossimo anno non siano di facile identificazione, ci siamo avvalsi della nostra esperienza per formulare 5 buoni propositi che tutti i retailers e i centri commerciali dovrebbero prendere in considerazione per il 2016:

    #1 Sfruttare tutte le informazioni e i dati a disposizione

    L’aspetto più interessante del retail odierno è che tutte le interazioni con i consumatori lasciano una traccia e permettono di raccogliere informazioni preziose. Eppure, come già ….

    Per saperne di più
  • Febbre da shopping natalizio: quando aspettarsi i picchi nel 2015?

    Lo spirito natalizio sta mettendo a dura prova i nervi di quei consumatori che, mentre il grande giorno si avvicina, si sono resi conto di non essere ancora del tutto pronti a festeggiare il Natale.

    Fino ad ora la maggior parte delle vendite è avvenuta online, ma con l’avvicinarsi del giorno di Natale il numero degli acquisti nei punti vendita prevarrà senz’altro nettamente su quelli effettuati sul web.

    Tuttavia, le analisi di FootFall effettuate in dodici paesi in tutto il mondo tramite gli strumenti di Retail Intelligence, dimostrano che quest’anno non ci sarà una tendenza uniforme a prevalere nell’ambito dei picchi degli acquisti durante le feste natalizie.

    Il premio per i preparativi più in anticipo in assoluto va alla Germania

    Secondo l’analisi dell’affluenza clienti degli anni precedenti, i tedeschi sono il popolo di gran lunga più organizzato in fatto di shopping natalizio. Infatti, nel 2014, l’affluenza ….

    Per saperne di più
  • Focus on: Moda – I trend per il 2016

    Il mondo della moda vale complessivamente 1.200 miliardi di dollari e le opportunità di crescita non mancano per brand e Retailers sempre al passo con i tempi. La necessità di soddisfare le crescenti richieste dei consumatori, unitamente al numero sempre maggiore di canali di vendita disponibili, spesso rappresentano una vera e propria sfida per chi desidera espandere le proprie quote di mercato.

    Si parla molto degli abiti che sfileranno sulle passerelle nel 2016, ma quanto si sa di quello che invece accade dietro le quinte? Questo approfondimento vuole essere una panoramica dei trend che caratterizzeranno il Retail del settore moda nel 2016, con particolare attenzione alle loro potenziali influenze sul traffico visitatori.

    Trend 1 – Moda e tecnologia: una coppia sempre più affiatata

    Nel 2015 sulle passerelle hanno sfilato diversi modelli “ad alto contenuto tecnologico”: Lauren Bowker, fondatrice del marchio The Unseen, ….

    Per saperne di più