Regole per l’estate: analisi dei trend di affluenza europei in vista del ritorno a scuola

Con il concludersi dell’anno scolastico all’inizio di ogni estate, nuove importanti opportunità di vendita si presentano ai retailers europei.

Le famiglie in cerca di indumenti, scarpe, articoli di cancelleria e accessori, di cui i loro figli avranno bisogno al riaprirsi delle scuole, rappresentano un prezioso volano di ricavi, e la spesa prevista per il 2017 sarà con molta probabilità maggiore rispetto a quella registrata nel 2016, secondo quanto afferma Kantar.

Eppure molti retailers non riescono a sfruttare al meglio il potenziale di vendita rappresentato dal ritorno sui banchi di scuola. Nel corso delle vacanze estive il traffico di acquirenti può risultare imprevedibile, complicando di conseguenza l’organizzazione dell’inventario e del personale.

Per aiutarti a strutturare una strategia retail estiva in maniera più efficace, abbiamo identificato tre strategie chiave basate su un’analisi dell’affluenza di acquirenti di diversi Paesi europei registrata nel periodo 2014-2016.

Preparati al consumatore “accumulatore”

Che siano alla ricerca dei prezzi migliori o vogliano semplicemente depennare una voce dalla loro lista di attività estive, molti genitori preferiscono fare scorta di tutto ciò di cui hanno bisogno non appena iniziano le ferie.

L’Italia, ad esempio, tende a registrare una maggiore affluenza di visitatori nella seconda settimana di luglio, mentre in Spagna il traffico dei consumatori ha raggiunto il suo picco durante la prima settimana di vacanza, a fine giugno, per tre anni consecutivi.

Ovunque si operi, è importante prevedere la domanda e lanciare promozioni con sufficiente anticipo per riuscire a capitalizzare questo segmento organizzato di acquirenti.

Non dimenticarti del consumatore “in preda al panico”

In merito ai modelli di acquisto precedenti l’inizio dell’anno scolastico, il trend più in voga a livello europeo è rappresentano dal picco di traffico nell’ultima settimana di vacanze, tipicamente verso fine agosto o inizio settembre, pertanto è imperativo cogliere ogni opportunità nel corso di tale periodo.

Negli ultimi tre anni, in Germania, il traffico di acquirenti è stato più denso nella prima settimana di settembre; nel 2016, inoltre, i retailers hanno goduto di un notevole incremento di affluenza (+ 8,4%) registrato l’ultima settimana di giugno, al preludio delle vacanze in Sassonia, Brema e Turingia.

Con cadenza regolare, i retailers di Francia e Regno Unito hanno assistito a simili picchi di fine estate parimenti alla Polonia, dove il traffico dei consumatori su base annua è aumentato dell’1,48% nel 2015 e del 3,27% nel 2016, anni in cui le vendite retail hanno raggiunto livelli record.

I retailers possono di certo attendersi un aumento delle attività dovuto alle famiglie che si sono ridotte all’ultimo momento per effettuare gli acquisti in vista del rientro a scuola, ma devono essere ugualmente consapevoli di quei genitori che acquistano nella prima settimana post-inizio anno scolastico. Lo scorso anno, ad esempio, il traffico di consumatori spagnoli è cresciuto del 5,57% durante tale settimana.

Offri un servizio clienti costante nei periodi di maggiore affluenza

Sebbene la maggior parte dei Paesi registri notevoli alti e bassi nell’affluenza visitatori, vi saranno sempre dei consumatori che durante la pausa estiva adotteranno un approccio più stabile.

In Portogallo, dove l’affluenza dei consumatori è aumentata dello 0,49% nel corso dell’estate 2016, il picco di traffico potrebbe aver avuto luogo a fine luglio/inizio agosto, anche se non esistono modelli concreti.

Questo ci ricorda che i retailers devono mantenere alta la qualità della customer experience fornita durante tutta l’estate ed essere pronti a soddisfare un’eventuale domanda imprevista.

Comprendi i trend relativi al traffico dei consumatori per superare con successo il periodo “back-to-school”

Favorendo una maggiore comprensione di quelli che saranno i livelli di affluenza estiva, sarà possibile anticipare la domanda e pianificare in maniera più efficace una strategia personale di marketing, l’inventario e lo staff al fine di offrire un servizio eccellente durante i periodi di punta.

Il rientro a scuola è un’opportunità preziosa per i retailers, pertanto è fondamentale che in tale periodo questi servano i clienti il più efficacemente possibile per fidelizzarli ulteriormente e accrescere i profitti.

Dai un’occhiata alla nostra infografica sul rientro a scuola per scoprire di più sui picchi di affluenza registrati ogni anno nei punti vendita europei e su come poter sfruttare la tecnologia di ShopperTrak per soddisfare al meglio la domanda.

Share:
0 Comments

Comments are closed

Back