Cosa possono imparare i retailer dal Karneval 2018?

Blog
da ShopperTrak on 21-02-18

Il Carnevale tedesco vanta diverse denominazioni, tra cui Karneval, Fasching, Fastnacht e Fassenacht. Nota in tutto il mondo per essere una festa all’insegna del divertimento, le sue origini risalgono ad antiche tradizioni locali. La stagione inizia 52 giorni prima di Pasqua e termina con una settimana di festeggiamenti precedente il Mercoledì delle Ceneri: feste, sfilate in maschera, balli, banchetti e baldoria generale animano l’intera nazione.

I tedeschi la chiamano “la quinta stagione”, a dimostrazione dell’importanza che il Karnival riveste in molte parti del Paese. Il Karneval incarna un grande evento anche oltre i confini della Germania – in particolare in Svizzera, Austria e Lussemburgo – dove baldoria e feste di strada aggiungono colore ed euforia alle città in questo preciso momento dell’anno. Pertanto, mentre il Karneval 2018 è in pieno svolgimento, approfondiamo il potere della tradizione nelle comunità locali e il modo in cui il retail tradizionale può trarre il massimo profitto da questi eventi di grande importanza per la comunità.

Unisciti alle sfilate

In occasione di questi specifici eventi, i retailer tedeschi sono sempre più alla ricerca di strategie di marketing sofisticate. Secondo recenti stime, si spende circa mezzo miliardo di euro solamente nella regione tedesca della Renania per le festività del Karneval. La popolazione di Bonn, secondo quanto riferito, spende più di tutti – in media 309 euro pro capite in costumi, birra e cibo – seguita da Colonia che si classifica come la seconda città più “spendacciona”.

I picchi del Karneval possono variare a seconda del luogo. Sebbene la stagione inizi ufficialmente l’11 novembre, in genere il Fasching/Karneval raggiunge il suo picco l’anno seguente con festeggiamenti di sei giorni che si concludono con il Karnevalsdienstag (anche noto come Martedì grasso o Pancake Day, quest’anno caduto il 13 febbraio). Ciò si lega alla tradizione cristiana secondo cui si gode degli ultimi giorni di abbuffate e risate prima dell’inizio della Quaresima.

Il picco dei festeggiamenti

Le tre versioni più popolari sono il Karneval festeggiato in Renania, il Fasching nella Germania meridionale e il Fastnacht nel Baden-Würrtemberg.

Colonia, Düsseldorf, Mainz, Monaco, Aquisgrana e Bonn sono le principali città in cui hanno luogo feste e occasioni di divertimento. Uno dei momenti clou della settimana di festa è rappresentato dal Carnevale delle donne noto come Weiberfastnacht, una festività non ufficiale. È una giornata in cui le donne hanno la possibilità di indossare un costume e fare dispetti agli uomini, ma sempre in maniera innocua.

Il lunedì successivo al Carnevale delle donne è il Rosenmontag o Lunedì delle rose, il quale contrassegna l’apice della stagione carnevalesca con una giornata di sfilate. Quella di Colonia è forse la più grande e rinomata, dove oltre un milione di persone assiste sulla strada principale a una sfilata che può durare fino a cinque ore. Il Karnevalsdienstag o Martedì grasso segna l’ultimo giorno della stagione, e le persone lo celebrano con parate ancora più spettacolari e grandi festeggiamenti in tutta la Germania.

Best-seller del Karneval e driver di traffico

I retailer che vendono vestiti in maschera, cibo e bevande, accessori e decorazioni per le feste lavorano duramente per far sì che i punti vendita siano accattivanti e ben riforniti di articoli per il Carnevale a partire da gennaio. Pagliacci e cowboy sono i costumi più richiesti, mentre la domanda alimentare più alta è data da birra, vino, pretzel, salsicce (Bratwurst), zuppa di patate, polpette speziate e Krapfen, i classici bomboloni tedeschi.

Preparati ai picchi del Karneval

Feste e riunioni familiari hanno luogo in tutta la Germania durante la settimana conclusiva, e i dati di ShopperTrak mostrano che, nelle città interessate, i punti vendita possono essere particolarmente trafficati nel fine settimana e nei giorni precedenti il Martedì grasso, dato che le persone del posto fanno scorta di prelibatezze tradizionali. Si tratta di una grande opportunità per analizzare i dati sul traffico in modo tale da prevedere la domanda, comprendere le aree che più interessano ai clienti e far sì che i punti vendita dispongano di staff vendita sufficiente a soddisfare le richieste e abbiano un’atmosfera festosa per soddisfare l’umore e le aspettative degli acquirenti.

In linea con la tradizione

Il bello del retail tradizionale è che l’atmosfera di festa può continuare all’interno del punto vendita, ottenendo il favore dei clienti e dimostrando l’impegno che il retailer profonde nei confronti della comunità. Eventi come il Karneval possono essere potenti driver di traffico retail, ma soprattutto mostrano il diretto coinvolgimento dei punti vendita tradizionali all’interno di un evento culturale di tale importanza, totalmente in sintonia con la tradizione locale.

Nonostante l’ascesa dei nuovi canali digitali, i punti vendita rimarranno sempre parte integrante di celebrazioni tanto amate come il Karneval tedesco, essendo questi momenti del divertimento di cui sia i consumatori che i retailer vogliono godere, e con i dati giusti a disposizione e alcuni miglioramenti operativi apportati nel tempo, la stagione commerciale del Karneval potrà essere un evento di grande successo anno dopo anno.

Se sei pronto ad abbracciare i vantaggi degli strumenti di in-store analytics per massimizzare le opportunità di vendita in linea con le esigenze locali, visita ShopperTrak oggi stesso.

Sei pronto a portare il tuo business al livello successivo?

Clicca qui sotto per iniziare.

Inizia oggi
Leggi più articoli di ShopperTrak