Questo Natale regala al tuo staff un tasso di conversione con i fiocchi

Blog
da ShopperTrak on 13-12-18

In tutta Europa incalzano le occasioni di acquisto per i primi regali di Natale. Stando a una ricerca condotta da Deloitte, a Natale i consumatori spagnoli sono quelli che, in Europa, spendono di più a persona, seguiti a ruota da inglesi e italiani. I dati rivelano che tutte e tre le nazionalità spendono ben oltre la media europea (497 €) per i regali durante l’alta stagione.

Sebbene in questo periodo gli acquirenti siano sottoposti a forti pressioni, un pensiero va ancheallo staff vendita addetto al servizio clienti. Quest’ultimo infatti lavora sodo per fornire un servizio rapido ed efficiente, contribuendo a ravvivare l’atmosfera festiva all’interno dei punti vendita. Cos’è che potrebbe semplificare loro la vita in questo periodo cruciale del calendario retail?

Allenta la pressione sugli “aiutanti di Babbo Natale”

Noi di ShopperTrak sappiamo che grazie agli insight sui dati di affluenza è possibile supportare appieno il personale in-store nell’affrontare l’estenuante corsa ai regali natalizi.

I retailer che integrano l’analisi dei dati sul traffico nella propria strategia operativa possono dare ai loro team e punti vendita un notevole vantaggio nell’odierno mercato competitivo.

I dati di affluenza e conversione aiutano a comprendere gli alti e bassi previsti nella domanda dei consumatori in occasione delle giornate e delle settimane precedenti il Natale. In questo modo lo staff  vendita sarà pronto a risolvere situazioni problematiche quali file interminabili alle casse e camerini incustoditi, nonché essere ottimizzato dal punto di vista operativo per soddisfare l’intera gamma di esigenze stagionali dei clienti.

I clienti che usufruiscono di un migliore servizio in-store sono soliti generare un tasso di conversione più elevato, rendendo l’intero punto vendita più produttivo. Le vendite per singolo consumatore (SPS) e il volume medio delle transazioni (ATS) possono essere incrementati conoscendo in anticipo l’andamento del traffico retail e preparando il punto vendita all’azione nel momento in cui emergono nuove opportunità di vendita, in particolare nelle “ore di punta”, ore cruciali in cui l’affluenza raggiunge il suo picco.

Come risultato di tale pianificazione informata, i dipendenti saranno meno stressati durante le giornate frenetiche, svolgeranno meglio il proprio ruolo e avranno maggiori possibilità di conseguire obiettivi di vendita e di conversione nonché, si spera, di ottenere dei bonus di fine anno.

Responsabilizza lo staff vendita per ottenere più conversioni

Con i giusti insight sui dati di affluenza tramite cui pianificare i picchi natalizi, è possibile registrare una stagione festiva altamente redditizia e un clima di maggiore felicità tra i colleghi.

Ad esempio, sarà possibile conoscere in anticipo cosa accadrà in termini di traffico in occasione dei quattro sabati prenatalizi di dicembre, affrontare le “ore di punta” più critiche di queste date chiave predisponendo una maggiore quantità di personale per servire e rifornire i punti vendita con gli articoli più in voga, individuare il momento esatto in cui il servizio di click-and-collect subirà forti pressioni e ciò che bisognerà fare per alleviarle.

Se i team si focalizzeranno su piani d’azione dettagliati in linea con le previsioni sul traffico, saranno pronti a tutto, riusciranno a divertirsi lavorando in maniera creativa e saranno in grado di raccogliere i frutti delle conversioni ottenute.

Chi, come e quando: strategie organizzative

Al fine di pianificare al meglio l’organico, i retailer più lungimiranti usufruiscono di tabelle di marcia adeguate in base ai dati storici di affluenza, senza lasciare nulla al caso. Ciò riduce il rischio di avere code chilometriche alle casse e clienti insoddisfatti. I punti vendita possono predisporre gli addetti vendita più preparati per i giorni di picco e le ore di punta noti, ovvero quando le opportunità di conversione sono maggiori. Gli store manager utilizzeranno gli insight per stabilire il momento in cui utilizzare “maratoneti” e “velocisti” per vendere e servire la clientela. Potranno anche distinguere tra “tempi di vendita” e “tempi operativi in-store”, in modo da valutare e ottimizzare le tabelle di marcia prima che l’alta stagione abbia inizio.

Il bello di reagire tempestivamente ai dati

Quando si tratta di dati in tempo reale, ShopperTrak Analytics può fornirti rapidi insight circa l’influenza che le promozioni di marketing stagionali esercitano sul traffico in-store. Da questi, è possibile prendere decisioni sulla necessità di ridistribuire le risorse, riadattare le attività operative o far fronte alla disponibilità di stock durante l’alta stagione. Anche in questo caso, ciò semplificherebbe di gran lunga la vita del personale di vendita a contatto diretto con il cliente..

È inoltre possibile confrontare la performance del traffico in-store con quella del mercato locale. Lo strumento di Market Intelligence di ShopperTrak mostra i trend dei dati di affluenza retail in vari mercati con la possibilità di analizzare le aree più importanti. Comprendere il modo in cui il traffico di un determinato punto vendita si rapporta al mercato locale è fondamentale per calibrare gli sforzi finalizzati ad aumentare il numero di visitatori. Così facendo, i tuoi dipendenti avranno maggiori possibilità di eccellere durante il frenetico periodo di vendite natalizie.

Ricorda di non sottovalutare il periodo post-natalizio

Naturalmente, con l’arrivo del 25 dicembre non si mette una vera e propria parola “fine” alle vendite. I punti vendita possono registrare prestazioni eccezionali nel periodo prenatalizio, ma per gran parte dei dipendenti la giostra riparte a inizio gennaio quando si inaugurano i saldi invernali. Milioni di acquirenti torneranno nei punti vendita per sostituire regali poco graditi, spendere le gift card e andare a caccia di occasioni. Per fortuna, dati e insight possono alleviare ancora una volta la pressione.

Di conseguenza, per poter trascorrere un felice Natale, assicurati di supportare appieno lo staff del tuo punto vendita con strategie basate sui dati di affluenza, lasciando loro sufficiente energia per affrontare l’anno nuovo col sorriso.

 

ShopperTrak aiuta i retailer a comprendere in maniera approfondita i modelli di comportamento degli acquirenti e a prepararsi in vista di eventi retail chiave come il Natale. Scopri di più qui.

Leggi più articoli di ShopperTrak