Salute e bellezza: la tecnologia in-store che integra l’esperienza online e offline

Blog
da ShopperTrak on 12-08-19

Negli ultimi anni il mondoRetail dei prodotti per la salute e la bellezza ha vissuto un sorprendente rinnovamento. Come illustra il nostro recente eBook, il settore ha abbracciato il retail esperienziale e multicanale per la gioia di acquirenti di tutto il mondo che possono godere delle innovazioni tecnologiche e delle offerte creative su tutti i canali.

Alla base di questa rinascita vi è il fatto di aver riconosciuto che una nuova generazione di consumatori attenti al benessere e alla bellezza si aspetta molto più della semplice assistenza di base nella scelta di prodotti per la cura della pelle, rossetti e apparecchi elettrici per la cura personale. I più giovani, in particolare Millennials e Gen Z, desiderano essere ispirati, informati e intrattenuti quando si affidano a un marchio di bellezza o benessere, sia che si colleghino online o trascorrano del tempo facendo acquisti di persona.

Considerando lo scalpore suscitato nei punti vendita da marchi come Fenty Beauty di Rihanna e l’etichetta cosmetica Urban Decay, questo è il momento più adatto per i retailer per presentare i prodotti in modi che riflettano i valori di questi marchi unici, instaurando legami emotivi con i fan.

Esperienze in-store che soddisfano i trend di consumo

Il flagship store Boots di Covent Garden, Londra, incarna la nuova direzione presa dai settori bellezza, salute e cosmesi. Il punto vendita è stato inaugurato a giugno 2019 e vanta un “Innovation Studio” che ospita tecnologie all’avanguardia per la salute e il fitness come Fitbit. Il marchio ecologico Beauty Kitchen consente agli acquirenti di riempire contenitori riutilizzabili con i suoi prodotti naturali per la cura della pelle; inoltre, offre una “stazione di idratazione” che permette ai clienti di ricaricare le proprie bottiglie d’acqua.

Vista la crescente popolarità delle maschere, Boots ha incorporato il suo primo “Mask Bar”. Una nuova area totalmente dedicata al settore beauty con zone di tendenza, punti di ritrovo e dimostrazioni dal vivo supportata dagli “imparziali” cosmetologi di Boots. Ciliegina sulla torta, i clienti possono mostrare i loro nuovi acquisti nella speciale Instagram Zone e l’innovativo YouTube Studio.

Retail e interazione digitale

Nel frattempo, a Shanghai, il primo “centro esperienziale interattivo” di MAC Cosmetics si spinge oltre fondendo esperienze online e offline. Il brand ha condotto delle ricerche sulle modalità di acquisto dei giovani e, di conseguenza, ha investito nella tecnologia AR (realtà aumentata) per offrire agli acquirenti l’opzione di “prova virtuale” dei cosmetici. Grazie al mini-programma di MAC per WeChat i consumatori godono di un’elevata personalizzazione e interattività in-store specificamente in relazione ai prodotti.

Ad esempio, nel reparto dei rossetti, uno specchio per il trucco virtuale consente ai clienti di provare 18 colori di rossetti MAC in 30 secondi. Nella sezione ombretti, i clienti possono scegliere tra sei palette realizzate da influencer e adattarle ai propri gusti. Il pagamento viene poi finalizzato con l’app WeChat.

Portare l’esperienza in-store online

MAC vuole che i suoi acquirenti vedano e provino i prodotti anche quando navigano online, in genere sul proprio smartphone. Grazie ai video tutorial su YouTube e alle esperienze AR, questi possono provare “virtualmente” i prodotti mentre guardano i tutorial. Dopodiché possono fare clic per acquistare istantaneamente, senza dover recarsi fisicamente nel punto vendita. Questa tecnologia di m-commerce sta rimuovendo le barriere all’acquisto nello spazio online, contribuendo a promuovere l’esperienza omnicanale.

Tali retailer innovativi condividono un’intesa comune sul fatto che, per rimanere rilevanti, devono offrire nuovi modi entusiasmanti di fare shopping. Comprendere l’attuale comportamento degli acquirenti sarà la chiave del successo per il futuro dell’innovativo comparto retail rivolto a salute e bellezza.

Perché i Millennials sono così importanti per i marchi di salute e bellezza

I Millennials, nati tra il 1980 e il 2000, sono particolarmente importanti per il mercato della bellezza considerando la notevole base di consumatori che rappresentano e il loro crescente potere di spesa.

Stando al nuovo report di Coresight Research, il costo e la fiducia verso il marchio sono i principali driver di acquisto per questa generazione, al momento di acquistare prodotti di bellezza. “Rispetto alle generazioni più anziane, i Millennials tendono a preoccuparsi maggiormente dei valori sociali, quali etica, sensibilità nei confronti delle tematiche ecologiche e responsabilità sociale, delle aziende di cosmesi con cui si rapportano”, afferma il report. “Inoltre, i Millennials sono attenti alla salute e preferiscono prodotti cosmetici naturali e biologici”.

I Millennials sono molto propensi a ricercare prodotti di bellezza online; tuttavia, la maggior parte preferirebbe comunque acquistare nei punti vendita, ribadisce Coresight.

Misurare l’andamento del traffico in-store e continuare a migliorare

Oggigiorno è chiaro che il settore Health & Beauty sfrutta la tecnologia, il potere del marchio e le idee creative per migliorare la customer experience e, in particolare, per dilettare i Millennials che spendono molto e amano ancora lo shopping tradizionale.

Ma la domanda è sempre la stessa: fino a che punto le nuove funzionalità attireranno i consumatori, aumentano i tassi di conversione e i valori medi delle transazioni? I retailer possono misurare il successo delle loro strategie in-store con la tecnologia contapersone e gli strumenti di Retail Analytics. Monitorando nel tempo i dati di affluenza e conversione, essi possono strutturare la strategia futura, sapere cosa funziona e cosa no e assicurarsi che le nuove idee e gli investimenti nelle ultime tecnologie stiano generando quel ROI determinante.

Sebbene l’estetica sia importante, è la salute che dovrebbe essere la priorità numero uno nel panorama retail del XXI secolo in quanto è l’aspetto maggiormente preso in considerazione. Misurare e migliorare nel tempo porterà a un benessere a lungo termine in questo vivace settore in continua evoluzione.

 

Il settore retail dei cosmetici e dei prodotti di salute e bellezza sta vivendo una forte crescita in Europa, Nord America e Asia. Il nostro report Salute, bellezza e cosmesi: retailer e dati sul traffico esplora le sfide e le opportunità.

Leggi più articoli di ShopperTrak