Mondiali 2018: che impatto avranno sull’affluenza in Europa?

Il presidente russo Vladimir Putin si augura che la Coppa del Mondo FIFA 2018 (dal 14 giugno al 15 luglio) presenti la Russia come una superpotenza globale e attiri turisti e consumatori per rinvigorire l’economia. Sebbene i vantaggi per i settori Retail e Hospitality della Russia siano pressoché garantiti, ci si domanda se anche il resto dell’Europa registrerà esiti commerciali simili in questo periodo di grande fermento. Nello specifico, in che modo i retailer possono massimizzare le opportunità presentate da Russia 2018?

Molto dipenderà dalla performance delle singole squadre. Essere eliminati nella prima fase a gironi ridurrà la probabilità di registrare picchi di vendita e di affluenza negli store che vendono articoli correlati alla Coppa del Mondo, in quanto l’interesse a guardare le partite calerà non appena la squadra per cui si tifa verrà eliminata. Detto questo, i dati estrapolati dalla Coppa del Mondo 2014 rivelano che il giorno successivo all’eliminazione di una nazionale europea registra un incremento generale dell’affluenza retail pari, in media, al 3,41%: una sorta di consolazione per l’umiliazione subita in campo.

È risaputo che il successo della Coppa del Mondo generi una forte spinta economica, e i retailer ripongono le proprie speranze di gloria sulla scena mondiale, cosa che darà il via a festeggiamenti e acquisti di souvenir da parte dei tifosi esultanti. Poco prima dei Mondiali 2014, VoucherCodes.co.uk nel Regno Unito stimava che il campionato avrebbe innescato una corsa ai consumi del valore di 1,3 miliardi di sterline se l’Inghilterra si fosse classificata per la seconda fase. E se l’Inghilterra fosse arrivata in finale, la spesa sarebbe aumentata a 2,58 miliardi di sterline – un vero e proprio traguardo!

Così non è stato, ma a prescindere dalla deludente performance dell’Inghilterra, la Coppa del Mondo 2014 ha generato 335 milioni di sterline di vendite retail per cibo e bevande durante la stagione, stando ad alcune statistiche di settore.

Pianifica le attività a seconda degli orari di inizio delle partite

Stavolta più che mai, la pianificazione sarà la chiave del successo. Ricorda che i diversi fusi orari influiranno in misura altrettanto diversa sulle abitudini di acquisto delle nazioni europee. Ad esempio, nel 2014 la prima partita dell’Italia iniziò a mezzanotte ora italiana. I dati di ShopperTrak mostrano che, a fronte di ciò, molti tifosi italiani scelsero di guardare la partita a casa e di fare rifornimento durante il giorno. Ciò portò a un incremento dell’affluenza retail pari all’11,8% su base settimanale e al 9,5% su base annua.

È interessante, inoltre, ripercorrere un trend emerso durante i Mondiali 2010 tenutisi in Sudafrica. I dati di ShopperTrak mostrano che le partite diurne giocate in occasione di quella Coppa del Mondo causarono un calo dell’affluenza europea su base annua pari al 24,6%, mentre durante le “giornate di riposo” del torneo il traffico aumentò del 30,6% sempre su base annua.

I retailer che si avvalgono del supporto di insight e dati avranno analizzato i precedenti trend su vendite e affluenza per strutturare un quadro chiaro di cosa aspettarsi durante Russia 2018, tenendo conto degli orari di inizio delle partite, dell’impatto dei successi o degli insuccessi delle squadre, delle previsioni del tempo e dei piani di marketing della Coppa del Mondo.

Riempi i punti vendita con la magia della Coppa del Mondo

È importante considerare le tipologie di customer experience offerte e se queste si adattano alle esigenze dei tifosi. Coloro che hanno fretta di tornare a casa per guardare la partita andranno in cerca di convenienza, quindi assicurati di utilizzare i dati di analisi interna per ottimizzare il flusso di traffico e predisponi un servizio di pagamento alla cassa facilmente accessibile e gestito da un numero adeguato di dipendenti, soprattutto nei momenti di maggiore affluenza.

Se proponi nuove gamme di abbigliamento e articoli per la casa, giochi e regali a tema calcistico, sfrutta i dati interni per disporle nella posizione più ottimale all’interno dei punti vendita, allineando le scorte alle previsioni del traffico.

Ricorda che snack da condividere, piatti pronti e articoli dell’ultimo minuto saranno molto richiesti, quindi è necessario disporli in modo da essere visibili e massimizzare le vendite nelle ore di punta. Se organizzi eventi speciali o promozioni su prodotti legati alla Coppa del Mondo, puoi valutarne l’andamento e sfruttare gli insight per organizzare eventi simili in futuro.

Se sei pronto ad abbracciare i vantaggi degli strumenti di analisi del traffico retail per massimizzare le opportunità di vendita in occasione dei principali eventi in programma sul calendario, visita ShopperTrak oggi stesso.

 

Share:
0 Comments

Comments are closed

Back